Da Cuveglio alla Tanzania: donate macchine per la tessitura ad un Istituto Scolastico

7 dicembre 2017

A mediare tra le parti il Console della Tanzania, l’avvocato luinese Conca, con la collaborazione di AISU. Il titolare Elio Ferrè sosterrà anche le spese di spedizione.

Il 29 novembre scorso, presso lo stabilimento italiano della Valcuvia Srl in Cuveglio, sono maturati i primi frutti concreti del mandato del Console della Tanzania, Marco Conca, avvocato di Luino, relativamente al processo di avvicinamento delle culture e delle imprenditorie italo-tanzanesi.

Grazie al prezioso contributo della dottoressa Patrizia Martino, ex Dirigente Scolastico di Luino, e del dottor Sergio Moalli, già primario di ortopedia presso l’Ospedale di Luino, da sempre impegnati con l’AISU in interventi di sensibilizzazione e solidarietà, il titolare della storica ed affermata azienda manifatturiera di Cuveglio ha donato numerose macchine per la tessitura ed il confezionamento di capi d’abbigliamento che saranno destinate all’Istituto Scolastico “Karanga Technical Training Centre” in Tanzania. La scuola, gestita da religiosi e facente capo alla Diocesi di Moshi, è diretta da Fratel Cyril Sirito e provvederà alla formazione di nuovi operatori del settore tessile e si occuperà di confezionare gli abiti religiosi per l’intera diocesi locale.

Altre macchine saranno destinate, invece, ad alcune carceri tanzanesi al fine di istruire e formare i detenuti per il loro successivo reinserimento alla vita normale ed al mondo del lavoro. Il signor Elio Ferrè non solo ha donato dei macchinari moderni e assolutamente identici a quelli in uso presso la propria azienda, ma si è fatto altresì carico di coprire i costi di spedizione fino al porto di Dar Es Salaam nonché, con tempi e modi consoni, di mettere a disposizione il proprio personale qualificato per brevi soggiorni di formazione in loco. I macchinari consentiranno l’apertura di corsi formativi destinati ai volonterosi studenti africani che potranno apprendere tecniche ed esperienze frutto di decenni di tradizione italiana.

Il Console Marco Conca ha manifestato, oltre alla propria gratitudine per la generosità del signor Ferrè, anche il più vivo compiacimento per la lungimiranza dell’imprenditore varesino: “É importante comprendere come l’Africa, ben lungi dall’essere solo terra di migranti, sia ormai una risorsa tra le più preziose per gli imprenditori che desiderino esplorare nuovi mercati. Aiutando l’Africa nella formazione, apriamo le porte alle nostre aziende che troveranno, accanto alle note materie prime, di cui il Continente è straricco, anche la manodopera competente e finalizzata al loro utilizzo”.

A sottolineare l’importanza dell’evento, la presenza dell’Ambasciatore George Madafa che, giunto da Roma, ha ritenuto importante fare la conoscenza personale del sig. Ferrè e visitare la fabbrica del benefattore a suggello del già esplicitato interesse di Sua Eccellenza per la nostra Provincia ed i suoi imprenditori. Sempre l’avvocato Conca ha aggiunto “É desiderio comune delle parti che questo gesto possa essere il primo di un percorso in grado di trasformare gli studenti di oggi, che apprenderanno l’utilizzo delle macchine, nei lavoratori di domani, e che possa essere gesto prodromico all’apertura di un’ulteriore sede della Valcuvia Srl in Tanzania per la produzione di manifattura tessile, a chilometri zero, e con l’eccellente cotone locale”.

Presso la fabbrica di Cuveglio, i due diplomatici hanno inoltre potuto apprezzare la bellezza di alcuni macchinari d’epoca ed i campionari, in fase di realizzo, per noti marchi internazionali. “Nessuna crisi fermerà mai chi lavora bene” ha concluso il Console al momento di congedarsi.

Nella giornata precedente, il Console e l’Ambasciatore erano stati ospiti in Regione Lombardia, dall’Assessore regionale all’istruzione, dott.ssa Valentina Aprea, a conferma della sana e viva collaborazione, anche istituzionale, tra i due Paesi.

© Redazione
(articolo originale pubblicato su Luino Notizie, quotidiano online dell’Alto Varesotto)

Last modified: 7 dicembre 2017

Comments are closed.